Avevi mai sentito queste piante? Sono perfette in camera la notte

Una bella pianta non è solo un elemento decorativo ma può apportare anche dei benefici all’ambiente in cui viviamo. Ci sono infatti delle piante perfette per la nostra camera da letto in quanto ci possono dare ossigeno durante la notte.

Alcune specie di piante infatti rilasciano ossigeno durante la notte in quanto hanno sviluppato un adattamento che permette loro di eseguire la fotosintesi anche in condizioni di luce scarsa rilasciando così ossigeno durante le ore notturne. Questo tipo di piante sono anche piuttosto comuni e belle da tenere in casa, ecco quindi quali scegliere.

quali piante posizionare in camera da letto
Le pienate che puoi posizionare in camera da letto per migliorare il sonno- Living.it

Dormire in un ambiente con una buona ossigenazione è importantissimo proprio per la qualità del sonno. L’ossigeno infatti riduce lo stress e l’ansia favorendo il rilassamento. A trarne beneficio sarà il vostro fisico e la vostra mente, per cui uno dei trucchetti più funzionali e anche esteticamente interessante è posizionare una pianta nella vostra camera da letto. Ma attenzione perché potete scegliere queste tipologie.

Le migliori piante da tenere in camera da letto

Le piante possono dare un tocco di vita e colore alla nostra camera da letto, rendendola più accogliente, ma queste che vi indichiamo hanno la caratteristica di migliorare anche l’aria che respiriamo:

Giglio bianco- Living.it

1- Giglio della pace

Nota anche come Spathiphyllum, è una pianta da fiore tipica delle foreste pluviali tropicali ma è diventata una pianta da interno molto popolare per la sua capacita di proliferare abbastanza facilmente e in condizioni di scarsa luce. Presenta delle foglie lisce e di un bel verde brillante mentre i fiori sono bianchi e molto brillanti. E” una specie particolarmente facile da mantenere, anche per le mani meno esperte ma è sicuramente una scelta eccellente per la nostra camera da letto per la sua capacità di purificare l’aria.

2- Orchidee

L’orchidea è una delle piante migliori da tenere in camera da letto in quanto ha la capacità di assorbire anidride carbonica e sostanze nocive come la formaldeide e xilene, rilasciando invece ossigeno. Inoltre i suoi bellissimi colori e le sue forme armoniose possono favorire il benessere mentale. Contrariamente a quanto si pensa le orchidee non sono difficili da coltivare. Basterà annaffiarle in maniera regolare ma non eccessiva e posizionarle in un angolo luminoso ma non a contatto diretto con la luce.

3- Palma Areca

Questa pianta è conosciuta anche come palma dorata, palma farfalle o Dypsis lutescens. Si caratterizza per un fogliame ricco ed elegante ed è particolarmente resistente. Anche questa specie ha la capacità di rimuovere dall’aria diverse sostanze nocive, bilancia l’umidità nella stanza da letto e aiuta a creare un ambiente più tranquillo e sereno. Per curarla basterà nebulizzare una leggera nebbiolina d’acqua poche volte alla settimana.

Living.it

Con queste scelte avrete un fantastico tocco di verde in camera da letto senza necessitare di cure particolari. Un’elemento decorativo di grande valore anche per il benessere del nostro ambiente.

 

Impostazioni privacy