Bastano due assi di legno, ma il risultato è fantastico, provaci anche tu!

Hai mai sentito parlare di muri di propagazione? Chiunque può averne uno a casa propria: vi basterà partire da due semplici assi di legno

Da qualche anno a questa parte, nelle case moderne stanno andando per la maggiore i cosiddetti muri di propagazione. Anche se possono sembrare apparentemente complessi da allestire, in realtà richiedono davvero pochissimi step: vi basterà partire da due semplicissimi travi di legno! Scorrete in basso per saperne di più.

muro propagazione con assi di legno
Come creare un muro di propagazione con due assi di legno (living.it)

Per chi non ne avesse mai sentito parlare, la propagazione è un meccanismo che consiste nella creazione di nuove piante da piante già preesistenti. In che modo? Vi basterà tagliare uno stelo o un gambo da una pianta ed immergerlo nell’acqua. In questo modo, attendendo il giusto tempo, la pianta secondaria dovrebbe iniziare a produrre, a sua volta, radici.

Creare un muro di propagazione può essere un ottimo metodo non solo per abbellire la vostra casa in modo originale e creativo, ma anche per ricavare delle piante senza doverle prima acquistare. Inoltre, se avete poco spazio a disposizione, può essere una modalità alternativa per ricavarlo “in altezza” e senza neanche troppi sforzi. Ma come allestire una parete di propagazione in autonomia? Vi basterà partire da due semplici assi di legno.

Muro di propagazione, come crearli partendo da due assi di legno

Per creare un muro di propagazione, dovrete prendere due travi di legno e delle provette da riempire poi con l’acqua. Ricavate poi i gambi delle piante che volete far riprodurre: seguendo queste poche e semplicissime istruzioni, darete alla vostra abitazione un tocco di verde super innovativo in originale.

muro propagazione con assi di legno
Come creare di muro di propagazione con due assi di legno (living.it)

Come già anticipato, partite da due travi di legno: il primo passo è quello di assicurarvi che abbiano le stesse dimensioni. Misuratele, quindi, con un metro e segnate con un pennarello il punto preciso in cui dovrete poi tagliare l’eccesso ed apportare eventuali modifiche. Successivamente realizzate alcuni fori ad una distanza regolare l’uno dall’altro e levigate bene il tutto.

A questo punto, incollate le due travi tra loro e pitturatele a piacere: solo dopo aver fatto ciò, potrete avvitarle bene al muro e creare la vera e propria base per la vostra parete di propagazione. Collocate le vostre provette all’interno dei fori e riempitele con l’acqua. Prelevate, infine, i gambi delle piante che avete selezionato ed immergeteli all’interno.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Dawson Hoppes (@dawson.diy)

Ecco una dimostrazione pratica: he ne pensate di questo metodo? Lo replicherete a casa?

Impostazioni privacy