Belli si, ma quanto impegno per tenerli così: questi hanno decisamente troppa manutenzione

Il bagno è uno dei luoghi più importanti della casa ma ci sono elementi d’arredo che possono complicarci la vita!

Quante volte ci chiudiamo nel bagno per avere un po’ di pace, tranquillità e relax? Proprio per questo motivo, è essenziale che il nostro bagno sia un’oasi di pulizia, una sorta di santuario da tenere in maniera impeccabile sia per la nostra salute mentale che per la nostra salute fisica. Visto che si tratta di una stanza così importante e in cui passiamo molto tempo, come dovremmo arredarlo?

Arredi in bagno che richiedono manutenzione
Hai arredato il tuo bagno seguendo solo un gusto estetico? (living.it)

È molto facile lasciarsi sedurre dall’estetica di alcuni elementi che ci sembrano alla moda, molto belli da vedere e raffinati. Alcuni di questi componenti di arredo, però, richiedono molto tempo e sforzo per essere mantenuti in buone condizioni nel corso del tempo. È importante, dunque, fare delle scelte consapevoli ogni volta che bisogna scegliere l’arredamento del nostro bagno.

Sei sicuro di voler arredare il bagno così? Considera tutti i fattori

Una delle scelte diventata molto popolare negli ultimi anni è l’uso di piastrelle molto piccole in bagno, soprattutto nell’area della doccia. Certo, esteticamente il risultato è molto bello. Ci sono design che ricreano addirittura le squame di sirena o di drago. Per gli amanti del fantasy potrebbe essere un’occasione troppo appetibile.

Tuttavia, vanno considerate alcune cose. La fuga della piastrella è il luogo dove si accumula maggiormente lo sporco nel corso del tempo e richiede quindi una pulizia frequente. Se le piastrelle sono molto piccole, il numero di fughe sarà maggiore e la pulizia richiederà più tempo. Sarebbe il caso di optare per piastrelle più grandi in modo da avere meno fughe da pulire.

Un’altra tendenza è quella di scegliere una doccia completamente in vetro. Esteticamente è una scelta molto bella e dà anche luminosità al bagno. Tuttavia, avere una doccia completamente di vetro significa avere una superficie che si sporca a vista d’occhio. Bisognerebbe dedicare alla pulizia del vetro della nostra doccia molto tempo ogni settimana. Ci potremmo ritrovare ad avere una doccia sempre costantemente macchiata con residui d’acqua. L’alternativa sarebbe quella di utilizzare dei vetri dalla finitura opaca in modo da nascondere le macchie.

Come arredare il bagno
Ti piace il dorato? Potrebbero esserci delle insidie (living.it)

Un altro accessorio che potrebbe attirarci con inganno sono le rifiniture dorate. Molti scelgono rubinetti dal colore oro per aggiungere un tocco di lusso e raffinatezza al proprio bagno. Per quanto possano essere belli esteticamente, tende a sbiadire molto velocemente a contatto con l’acqua e vanno quindi puliti molto spesso. Sarebbe meglio, in questo caso, optare per colori neutri o per il classico acciaio inossidabile che mantiene il suo aspetto nel corso del tempo.

L’ultima tendenza che sta spopolando è la cosiddetta Louver Door, una porta con degli spazi aperti tra le ante. Esteticamente molto gradevole e conferisce quasi un tocco di shabby chic al nostro arredamento del bagno. Bisogna considerare che ci sono aspetti che potrebbero renderla meno piacevole. Eventuali rumori e odori possono passare tranquillamente dal bagno invadendo anche le altre stanze. Potremmo optare per porte che abbiano le persiane senza spazio, in modo da avere la stessa estetica ma una maggiore funzionalità e privacy.

Impostazioni privacy