C’è un bonus anche per i mobili, praticamente regalati ma servono questi requisiti

Hai bisogno di mobili nuovi per la tua casa? Con il bonus del 2024 potrai godere di un’agevolazione importante: cosa bisogna sapere

Siete alle prese con la vostra nuova abitazione e avete perso il conto dei soldi spesi per renderla il più affine possibile ai vostri desideri? Comprare casa è uno dei passi più importanti ma, allo stesso tempo, più difficili da compiere  nella vita: se, però, sarete in grado di cogliere gli aiuti giusti, riuscirete benissimo a godere di qualche agevolazione.

come ottenere bonus mobili 2024
Bonus mobili 2024, i requisiti per ottenerlo (living.it)

Per farvi un esempio concreto, dal 2024 è possibile richiedere e godere di un bonus mobili, che vi permetterà di risparmiare qualcosina sull’acquisto di qualsiasi mobile per la casa. Non parliamo soltanto di cassettoni e credenze, ma anche di scrivanie, tavoli, sedie… insomma, qualsiasi cosa vi potrà servire per arredare al meglio la vostra dimora!

Chiaramente non tutti possono accedere a questa tipologia di aiuto: è, infatti, necessaria una selezione per verificare chi ne abbia effettivamente la necessità o meno. Ma come funziona nel dettaglio? Il bonus va inserito nella dichiarazione dei redditi e, in 10 anni, verrà recuperato il 50% della spesa effettuata (chiaramente fermo restando una condizione di capienza finanziaria).

Bonus mobili, 3 requisiti per ottenerlo

Per accedere al bonus mobili 2024, è necessario essere in possesso di tre importanti requisiti. Nessuno può prescindere dall’altro e, anche solo in assenza di uno, l’aiuto finanziario verrà automaticamente negato. Ve li elenchiamo tutti procedendo con la lettura: vi consigliamo di affrettarvi!

come ottenere bonus mobili 2024
Per ottenere il bonus mobili devi star ristrutturando casa (living.it)

Lavori di ristrutturazione

Per richiedere il bonus mobili, dovrete provare di star effettuando dei lavori di ristrutturazione all’interno della vostra abitazione. Per questo motivo, non potrete accedere all’aiuto se dovrete semplicemente cambiare un singolo mobile (o anche più di uno). Questo in quanto il bonus è strettamente collegato al concetto di riqualifica dell’immobile e solo in presenza della ristrutturazione sarà possibile accedervi.

Classe energetica

Come già chiarito, il bonus vale per diverse tipologie di mobili, anche gli elettrodomestici. L’unico grande dettaglio che potrà decretare l’effettiva concessione dell’aiuto è la classe energetica della vostra abitazione, che dovrà rientrare in una sorta di soglia minima (che va solitamente dalla A alla E). Prima di presentare la domanda, dunque, vi consigliamo di accertarvi bene sotto questo aspetto.

Pagamento

Terzo ed ultimo requisito per poter ottenere il bonus mobili è la modalità di pagamento. Sono contemplati, infatti, soltanto pagamenti mediante bonifico o con carta di debito o di credito. Non si potrà, quindi, accedere all’aiuto finanziario se si paga con assegno, soldi in contanti o con tutti quei metodi che non possano essere tracciati. E voi richiederete il bonus?

Impostazioni privacy