È fondamentale farlo quando si pittura, non vi farà avere problemi in futuro

Quando si pittura casa è importante non ricadere in piccoli inconvenienti: fai queste piccole azioni, cambieranno del tutto la resa finale.

Spesso è importante dare un nuovo aspetto alla propria abitazione per renderla più accogliente e vivibile.  Una mossa che potreste compiere per vedere subito un cambiamento importante, ma senza spendere troppo è pitturare le pareti con una nuova sfumatura, magari un po’ più al passo con le tendenze del momento.

trucchi per pitturare casa
Ecco alcuni trucchi per pitturare al meglio la tua casa (living.it)

Come scegliere il colore più adatto alle pareti di casa? In primis, partite sempre dall’arredamento e dallo stile che volete riproporre. In generale, però, vi consigliamo di orientarvi su delle tonalità calde e distensive, che renderanno l’ambiente complessivamente più accogliente (clicca qui per alcuni spunti). Molto giocano anche i gusti personali, quindi non abbiate paura di abbandonarvi alle vostre sensazioni, in quanto l’ambiente è vostro e voi avete sempre l’ultima parola!

Scelta la shade,  è il momento di procedere con la fase di pittura vera e propria. Molta gente, per risparmiare qualcosina in più, decide di procedere in autonomia: i rischi, però, di non fare un lavoro pulito e regolare sono sempre dietro l’angolo. In generale, è sempre possibile recuperare un errore commesso, soprattutto se terrete sempre a mente queste piccole dritte, spesso adottate dagli esperti del mestiere.

Pittura della casa, ricordati di fare sempre queste cose!

Pitturare una parete sembra, in apparenza, una mansione semplice: in verità, ci sono tante piccole accortezze che bisogna sempre considerare per evitare errori grossolani. In generale, se seguirete queste indicazioni anche relativamente semplici da mettere in pratica, non avrete mai più problemi.

trucchi per pitturare casa
Ecco alcuni trucchi per pitturare al meglio la tua casa (living.it)

Utilizza una penna per ritocchi

Quando dovete pitturare delle superfici molto estese, può capitare di non essere imprecisi in determinate aree. Per questo motivo, è sempre importante ricontrollare a fine lavoro che tutto sia in ordine: se doveste vedere delle imprecisioni o delle zone saltate, procedete al ritocco con una penna apposita. Ne esistono diverse in commercio, che potete riempire con la vernice utilizzata e usare per queste piccole definizioni, che necessitano solo di una un’occhiata al volo.

Usa una tazza per ritocchi

Per lo stesso principio di cui sopra, evitate di conservare l’intero barattolo di vernice e versate le rimanenze all’interno di una tazza per ritocchi. In questo modo, potrete avere il colore sempre a disposizione nel caso in cui sia necessario effettuare una ripassata, avendo sempre a mente quanta se ne ha a disposizione, ma anche conservandolo in un ambiente meno ingombrante e più adeguato.

Scrivi sempre i riferimenti

Quando finite di pitturare, ricordatevi sempre di scrivere tutti i riferimenti della vernice usata. Non fatelo su un foglietto, in quanto il rischio di perderlo tra le varie scartoffie sempre dietro l’angolo, piuttosto all’interno dell’interruttore della luce della stanza stessa. In questo modo, saprete benissimo dove reperire le informazioni, senza impazzire fra mille ricerche.

 

Impostazioni privacy