Fornelli a gas o induzione: li conosciamo tutti, ma quale consuma di meno?

Anche fornelli a gas e piano a induzione sono due opzioni con i quali bisogna fare i conti a fine mese. Quale potrebbe essere più conveniente?

Quando si deve decidere come progettare la propria cucina e cosa scegliere per cambiarla è bene tenere in conto anche di ciò che può consumare meno ed essere più pratico e funzionale. Tra l’efficienza del piano a induzione e la tradizionale affidabilità dei fornelli a gas ci si può imbatte facilmente tra vantaggi e svantaggi. La scelta può dipendere anche dalle preferenze personali, dalle esigenze di cucina e dalle considerazioni di sicurezza ed efficienza energetica.

fornelli a gas o induzione
Quale consuma meno tra fornelli a gas e induzione? – living.it

Entrambe le tipologie offrono vantaggi distinti, e la decisione migliore sarà quella che meglio sarà capace di adattarsi allo stile di vita e alle abitudini culinarie di ciascuno. Ma tra fornelli a gas o induzione sembra che uno dei due possa avere la meglio sull’altro in quanto a consumo energetico.

Cosa scegliere tra fornelli a gas o induzione per spendere meno

Le differenze tra un piano cottura a gas e uno a induzione possono risultare complesse e molto diverse tra loro, dove ognuna è caratterizzata da propri punti di forza e debolezze. La scelta del piano cottura può cambiare in base alle abitudini dei consumatori, il piano cottura a gas è composto da bruciatori/fuochi dai quali escono le fiamme e che sono tipicamente realizzati in acciaio, alluminio o ghisa e presentano dimensioni variabili Il piano a induzione invece non utilizza gas ma corrente elettrica e il calore è generato da un campo magnetico prodotto da una bobina in rame, posta al di sotto della superficie in vetroceramica del piano cottura.

fornelli a gas o induzione
Fornelli a gas o piano a induzione? Quale consuma meno? – living.it

Dal punto di vista finanziario, il grado di convenienza dipende notevolmente dal costo delle materie prime, mentre in termini ambientali, di risparmio ed efficienza energetica, l’induzione pare si distingue nettamente come opzione superiore. Secondo un’indagine condotta dagli studiosi dell’Electric Power Research Institute (EPRI), un istituto di ricerca autonomo con sede a Washington, l’utilizzo di piani cottura a induzione si attesta con un’efficienza migliore del 90% rispetto ai tradizionali fornelli a gas.

Inoltre, l’utilizzo di una piastra a induzione comporta un costo medio di circa € 0,073 all’ora, contro il prezzo attuale del gas al metro cubo che ha un’incidenza sulla bolletta che varia più o meno da da 0,098 a 0,030 euro all’ora. Nonostante ciò, è comunque bene tenere sotto controllo i consumi e le spese per capire quale può essere l’opzione migliore e più adatta in base alle proprie necessità.

Impostazioni privacy