La giusta luce per la sala da pranzo, le regole che tutti dovremmo seguire

Per avere una luce corretta nella sala da pranzo ci sono alcune linee guida che possono essere utili per creare un’atmosfera illuminata e omogenea..

Per una sala da pranzo la luce rappresenta un elemento fondamentale per creare un’atmosfera accogliente e funzionale, per i pasti e altre attività senza essere troppo abbagliante o fredda. Una luce calda tende a conferire un tono più accogliente e intimo, mentre una luce più fredda può risultare moderna e dinamica. È importante che l’illuminazione si integri con il design generale della sala, in modo da creare armonia tra la luce e gli altri elementi decorativi, come mobili e colori delle pareti.

la giusta luce per la sala da pranzo
La giusta luce per la sala da pranzo – living.it

La sala da pranzo può essere anche un luogo di convivialità dove accogliere amici e parenti, ecco perchè creare un ambiente gradevole e ospitale tra arredo e giochi di luce può fare una grande differenza. È importante che l’impianto di illuminazione e la luce naturale, siano studiate e disposte in modo adeguato e per farlo alcune regole possono essere di grande aiuto, per sfruttare al meglio gli spazi.

Regole per la giusta luce per la sala da pranzo

L’illuminazione deve armonizzarsi con il resto dell’area, collegandosi con altri punti luce e rispettando il flusso visivo. Con un’attenta pianificazione, la scelta di apparecchi adatti e la giusta luce naturale, è possibile creare uno spazio che sia accogliente, efficiente e visivamente piacevole. Ecco alcune regole strategiche per avere la luce giusta nella sala da pranzo:

la giusta luce per la sala da pranzo
Le regole per la luce migliore da tenere nella sala da pranzo – living.it

Scegliere lampade dalle forme simili: è fondamentale per creare simmetria ed equilibrio nella stanza, la forma del lampadario deve avere un design che sappia richiamare quello del tavolo, in modo che i due elementi possano completarsi a vicenda, in modo omogeneo e armonico. Ad esempio, se il tavolo è rotondo si andrà a scegliere un lampadario dalla forma circolare o che richiami il design delle sedie.

Rispettare la giusta distanza tra lampadario e tavolo: tra i fattori più importanti c’è la distanza che deve esserci tra lampadario e tavolo. La sala da pranzo deve avere una luce diretta ma non abbagliante, la giusta distanza dovrebbe essere minimo di 60 cm per avere un’illuminazione uniforme. Se il tavolo dovesse essere lungo e una luce non basta, si può optare per l’installazione di più lampadari, sempre in numero dispari.

Distribuire le fonti di luci in modo equilibrato: la soluzione perfetta per la sala da pranzo è quella di optare per una luce bianca ma calda, efficace e accogliente, ottima anche per fare atmosfera.

Avere un punto di illuminazione generale: come per qualsiasi stanza, anche la sala da pranzo ha bisogno di una luce che garantisca un’illuminazione generale, che sia in grado di illuminare l’ambiente in modo equilibrato e ben distribuito. Può essere ottenuta sia dalla luce naturale qualora vi siano grandi finestre a disposizione, oppure scegliendo anche lampade a sospensione o faretti ad incasso.

La luce deve essere funzionale: l’illuminazione deve essere distribuita in modo tale che si possa svolgere qualsiasi attività nella sala avendo luce diretta che può essere ottenuta anche aggiungendo plafoniere, faretti direzionali, ecc.

Impostazioni privacy