Materiali diversi in casa, come farli comunicare in maniera armoniosa

Vorreste inserire più materiali in casa vostra? Ecco un metodo semplicissimo per abbinarli in modo armonico ed equilibrato.

Quando si pensa all’arredamento della propria casa, certamente i complementi di arredo saranno tra i protagonisti principali, ma è anche ciò di cui è composto che gioca un ruolo fondamentale. Spesso in casa è necessario contemplare diverse tipologie di materiali: questo non soltanto per questioni di natura estetica, ma anche per vere e proprie finalità pratiche. Solitamente, però, il problema che si manifesta in tal senso è quello di combinarli con la giusta armonia, evitando quindi di creare scompensi nell’equilibrio generale dell’ambiente.

come dividere materiali in casa
Come armonizzare diversi materiali in casa (living.it)

La prima regola per abbinare diversi materiali tra loro è quella di considerare sempre tonalità e temperatura. Per farvi un esempio, se sceglierete un marmo bianco o nero e voleste abbinarlo ad un legno, dovrete orientarvi perlopiù su una tipologia dalla sfumatura più freddo, magari sul grigio. Abbinare i colori nel modo più armonico possibile, infatti, renderà i materiali automaticamente più affini tra loro.

Molto spesso però, a creare fastidio all’occhio è il violento distacco che si viene (inevitabilmente) a creare tra un materiale e l’altro. È, infatti, talvolta necessario ricreare una sorta di gradualità tra una superficie e l’altra per rendere l’impatto complessivamente più delicato ed armonico. Da oggi, potrete risolvere questo problema mediante un metodo davvero semplice, ma assolutamente efficace.

Tanti materiali a casa? Il metodo per equilibrarli

Si chiamano C Channels e ve ne mostriamo un esempio nell’immagine: si tratta di un prodotto davvero molto interessante in quanto permette di creare una sorta di transizione tra un materiale e l’altro all’interno della casa ed in qualsiasi contesto. Vi spieghiamo nel dettaglio come funzionano.

come dividere materiali in casa
Quest’oggetto vi aiuterà ad equilibrare diversi materiali. Foto da clarkdietrich.com (living.it)

Come funziona questo prodotto? Fondamentalmente, va inserito tra un materiale e l’altro per creare una sorta di zona vuota, volta proprio ad armonizzare quello sgradevole distacco netto che si viene a creare tra loro. Possono essere inserite in diverse modalità: in primis, tra pareti e il pavimento o il soffitto, ma anche sotto ai battiscopa, per rimodernarli un po’.

Possono essere anche sfruttati in mero senso decorativo: se, ad esempio, avete in casa una scalinata, potete inserirvi all’interno un c channel per creare una sorta di apertura vuota, che possa anche fungere come corrimano alternativo. Interessante anche la possibilità di creare una vera e propria texture su pareti e soffitto con questo metodo, puntando dunque sul fattore originalità.

Ci avevate mai pensato?

Impostazioni privacy