Nelle case non viene mai considerato, ma se valorizzato aggiunge un prezioso dettaglio

Sapevi che la tua casa può nascondere un dettaglio importantissimo a cui però non presti la giusta attenzione?

Scegliere una casa è uno dei momenti più importanti nella vita di una persona, così come sceglierne l’arredamento e la disposizione dei mobili. Spesso, quando visitiamo una casa, ci soffermiamo su quello che si trova in alto. Facciamo caso ai soffitti, alle finestre e allo spazio delle stanze in generale.

Scegliere il battiscopa
Il battiscopa è un elemento d’arredo spesso trascurato ma che ha la sua importanza (living.it)

Raramente quando siamo in una situazione del genere, guardiamo in basso. Questo potrebbe essere un problema perché c’è un elemento che non viene considerato ma che potrebbe essere un alleato prezioso nella vita di tutti i giorni. Parliamo del battiscopa, un arredo che non è solo di abbellimento ma nasce come protezione.

Le origini dei battiscopa e come utilizzarli al meglio oggi

Se torniamo indietro nel tempo, vediamo che il battiscopa non è stato sempre come lo conosciamo noi oggi. Si trattava, infatti, di una fascia che veniva dipinta sulla parte bassa della parete e che era alta circa 15 centimetri da terra. Sarà poi successivamente nel Rinascimento che il battiscopa prenderà la sua forma tridimensionale e sarà un elemento che verrà applicato sulla parete, non dipinto. Le funzioni erano diverse.

Molto spesso, le pareti avevano dei soggetti decorativi che continuavano fino al pavimento ed il battiscopa era un’estensione di quelle decorazioni. Oltre ad essere un’estensione decorativa, era anche una protezione della decorazione stessa.

Infatti, rappresentava lo spazio di manovra in cui si potevano svolgere le operazioni di pulizia senza danneggiare quello che era dipinto sulle pareti. Passare la scopa, uno straccio o un agente chimico per pulire, poteva danneggiare il muro, il battiscopa serviva come protezione. Ma come può essere utilizzato al meglio oggi?

Il miglior modo di usare il battiscopa
Il battiscopa giusto può avere utilizzi pratici come l’illuminazione (living.it)

Partiamo dal colore, quale sarebbe meglio scegliere per un risultato migliore? La scelta estetica più saggia sarà quella di seguire la stessa finitura degli stipiti delle porte oppure del pavimento, per creare un effetto armonioso che non si distacchi troppo. La stessa cosa vale per lo stile, se abbiamo uno stile moderno, classico o minimal opteremo per un battiscopa moderno, classico o minimal.

Negli ultimi anni sembra tornare in auge una tendenza che ci riporta alle origini stessi del battiscopa, ossia a quella fascia dipinta sulla parete. Non si tratta, però, di una fascia dipinta ma di battiscopa incassati raso muro alla parete. In questo modo non si avrà una sporgenza polverosa difficile da pulire, ma una parete protetta senza dettagli ingombranti che creano disordine visivo.

Inoltre, una piccola chicca è composta da quei battiscopa che hanno lo spazio per inserire l’illuminazione. Posizionare delle luci ad incasso rivolte direttamente sul pavimento ci permetterà di avere un percorso ben illuminato e una luce che non evidenzia eventuali difetti delle pareti.

A questo punto, non resta altro da fare che scegliere il battiscopa migliore per le proprie esigenze!

Impostazioni privacy