Che tu sia allergico o meno, in casa può essere un rischio, fate attenzione alle vostre finestre

Diciamo la verità: le tapparelle tendono ad essere sempre un po’ trascurate, con la conseguenza di far accumulare su di loro polvere e sporcizia.

Tuttavia, non meritano certamente questa sorte. Sono infatti elementi essenziali della casa e proprio per questo motivo necessitano di una pulizia regolare per mantenerle funzionanti e belle. Ma sai esattamente come fare? In realtà, ci sono alcuni accorgimenti molto semplici che ti permetteranno di risolvere il problema della sporcizia delle tapparelle senza particolare fatica.

tapparelle
Come pulire le tapparelle correttamente – living.it – Fonte Pixabay

Prima di tutto, scegli il momento giusto. Evita di pulire le tapparelle in pieno sole, perché il calore potrebbe far evaporare troppo velocemente il detergente, lasciando striature. Un giorno nuvoloso o la mattina presto sono l’ideale. Inoltre, proteggi le aree sottostanti apponendo dei panni o dei giornali sotto le tapparelle per raccogliere l’acqua e lo sporco che cadrà durante la pulizia.

Come pulire le tapparelle

Ora che ti sei sufficientemente preparato, prova a rimuovere lo sporco superficiale: basta usare una scopa o un aspirapolvere con una spazzola morbida per ragnatele e accumuli di polvere dalle lamelle delle tapparelle. Fatto ciò, in base al materiale delle tue tapparelle, dovrai scegliere il prodotto detergente più adatto. Per fortuna, non sono scelte troppo complicate!

tapparelle
Rimuovere polvere e sporcizia dalle tapparelle di casa – living.it – Fonte Pixabay

In particolare, se hai tapparelle in PVC e plastica, una soluzione di acqua calda e sapone di Marsiglia o aceto bianco è sufficiente. Se invece le tapparelle sono in alluminio, usa un detergente specifico per alluminio per evitare macchie e opacità. Un panno umido con un prodotto per la pulizia del legno diluito in acqua è invece l’ideale per le tapparelle – appunto – in legno.

A questo punto, mettiti al lavoro: immergi una spugna o un panno morbido nella soluzione detergente, lava ogni lamella accuratamente, sia sul lato anteriore che su quello posteriore, e presta attenzione alle giunture e alle fessure dove si accumula lo sporco. Risciacqua infine abbondantemente con acqua pulita per rimuovere ogni residuo di sapone.

Per un’asciugatura rapida, è consigliabile passare un panno microfibra asciutto sulle tapparelle e lasciare poi asciugare completamente all’aria prima di riabbassarle.

Ma ogni quanto dovresti pulire le tapparelle?

Anche se non ci sono tempi prestabiliti, le tapparelle dovrebbero essere pulite almeno una volta ogni 2-3 mesi. Tuttavia, in caso di zone molto polverose o vicino a strade trafficate, potrebbe essere necessario pulirle più frequentemente. Inoltre, dopo eventi atmosferici come pioggia o vento forte, è consigliabile un controllo per verificare la presenza di sporco e pulirle se necessario.

Impostazioni privacy