Una polvere magica per smacchiare i vestiti, e non parliamo del bicarbonato!

Per rimuovere le macchie dai vestiti il bicarbonato è il prodotto naturale più efficace e popolare, ma non è l’unico ad essere tanto efficiente. Un altro prodotto può essere altrettanto efficiente..

Quando si tratta di rimuovere le macchie dai vestiti, ci può trovare di fronte a un’ampia varietà di soluzioni e prodotti, ciascuno con le proprie qualità e livelli di efficacia. A questo proposito c’è chi preferisce seguire metodi tradizionali e tramandati di generazione in generazione, e chi invece preferisce affidarsi alla tecnologia moderna, sperimentando con prodotti di nuova concezione o con l’uso di macchine specializzate.

smacchiare i vestiti
Come smacchiare i vestiti senza utilizzare prodotti chimici o bicarbonato – living.it

Qualunque sia il metodo scelto, ciò che conta è il risultato finale, ovvero ridare vita e freschezza ai propri capi preferiti senza rovinarli. Anche se esiste una grande varietà di prodotti, uno in particolare sembra essere il più efficace soprattutto per smacchiare i capi e non si tratta di bicarbonato.

La polvere magica naturale perfetta per smacchiare i capi

Per smacchiare i vestiti, tra i prodotti solidi, il bicarbonato è sempre stato quello più conosciuto per la sua azione efficaci, specialmente sui capi bianchi, mentre su capi colorati in alcuni casi potrebbe risultare troppo abrasivo. La sua capacità di assorbire gli odori e di agire come delicato abrasivo lo rende un’opzione versatile per la pulizia dei tessuti. Nonostante sia un prodotto naturale e dall’alta efficacia, non è l’unico a riuscire a smacchiare i vestiti in modo delicato e in profondità. Un’ottima alternativa al bicarbonato è il percarbonato di sodio.

smacchiare i vestiti
Percarbonato di sodio – living.it

Si tratta di una sostanza di origine minerale che a partire da determinate temperature sprigiona ossigeno attivo, la parte fondamentale per riuscire a smacchiare i capi. È capace di rimuovere le macchie di sudore da canotte e magliette bianche o di colore chiaro, il vino, caffè dalle magliette, riuscendo persino ad avere un’azione disinfettante. Gli effetti del percarbonato di sodio vengono spesso associati a quelli della candeggina, e per funzionare in modo efficace, deve essere sottoposto ad alte temperature tra i 40/50°. Il prodotto utilizzato a temperature inferiori come 30° è necessario utilizzarlo insieme a sostanze capaci di abbassare la temperatura di attivazione, ovvero creando miscugli chimici chiamati TAED.

Questa dicitura può essere trovata nelle etichette di prodotti come quelli sbiancanti con una dicitura come “attivo già a 20°”. Essendo un prodotto in polvere può essere utilizzato riposto all’interno del cestello della lavatrice. Sostituirà smacchiatori, sgrassatori, candeggina, ma non è un sostituto al detersivo. Inoltre, non è adatto utilizzato su capi troppo delicati come lana, seta o lino. Può essere acquistato anche nei supermercati ben forniti o negli store online.

Impostazioni privacy