Verniciato o cromato, ecco quale dei due resiste meglio e dovresti usare

Non sai se scegliere uno stile verniciato o cromato per la tua casa? Ecco quale resiste meglio a graffi ed abrasioni nel tempo.

Stai creando l’abitazione su misura per te e ti hanno chiesto di scegliere tra finiture verniciate o cromate? La scelta può facilmente mettere in crisi per tutta una serie di questioni, ma a nostro avviso quel che dovrebbe maggiormente guidarti è la resistenza a graffi ed abrasioni negli anni: ti spieghiamo di più.

come scegliere tra verniciato o cromato
Come scegliere tra finitura verniciata o cromata (living.it)

Partiamo con l’illustrarti la differenza tra una finitura verniciata ed una cromata. La prima (a sinistra nella foto) ricrea una superficie abbastanza lucida, che si ottiene mediante l’applicazione di uno o più strati di vernici o lacche più o meno pigmentate. La seconda tipologia di finitura (a destra nell’immagine) contempla la distribuzione di un sottile strato di cromo su un oggetto già metallico in partenza.

Come orientarsi al meglio tra le due tipologie? In primis, valuta le tue preferenze e, soprattutto, il tuo stile di vita. Se tendi ad essere abbastanza disattento nella cura della casa, ti consigliamo di orientarti su una finitura più resistente, dunque in grado di resistere ai danni del tempo. Ma è più duraturo un rivestimento cromato o verniciato? Possiamo fornirti una chiara risposta a seguito di una serie di test.

Verniciato o cromato? Ecco quale resiste di più

Per simulare i danni di abrasione negli anni, basta strofinare sul rivestimento la parte ruvida della spugna per i piatti o, ancora meglio, la classica retina da cucina. Chiaramente non farlo a casa in quanto non sarebbe affatto vantaggioso: fortunatamente possiamo dirti con chiarezza (e senza ricorrere a dimostrazioni pratiche) quale finitura è più duratura nel tempo.

come scegliere tra verniciato o cromato
Come scegliere tra finitura verniciata o cromata (living.it)

Secondo alcuni test, la finitura più resistente è indubbiamente quella cromata: sulla vernice, infatti, i graffi ed i segni di abrasione risultano assolutamente più intensi e visibili, soprattutto se sceglierai di verniciare con dei colori scuri, che renderanno la superficie decisamente più suscettibile ai segni del tempo. D’altronde, sul lucido è molto più semplice notare anche delle piccole imperfezioni (o addirittura della polvere accumulata per qualche giorno in più).

Al contrario, la finitura cromata risulta decisamente più semplice da pulire, ma anche meno soggetta a danni da abrasione. L’effetto, inoltre, camuffa al massimo le imperfezioni, facendo sembrare i vostri oggetti d’arredo sempre ben curati (anche se magari non te ne occupi più di tanto). Insomma, scegli una finitura di questa tipologia se vuoi risolvere questo fastidioso problema ancor prima che ti si presenti!

E tu lo sapevi?

Impostazioni privacy