Balcone fiorito e colorato tanto da creare invidia nei vicini: fiori e piante da comprare subito

Se vuoi che il tuo balcone sia coloratissimo adesso che siamo in primavera devi acquistare queste piante: renderanno casa tua più bella.

L’arrivo della primavera porta con sé tanta freschezza, luce e colore. Per rimanere in linea con la bella stagione, dunque, l’ideale è addobbare al meglio il proprio balcone di casa.

Balcone fiori e piante da comprare
Ecco come realizzare un bellissimo balcone fiorito – living.it

Infatti, non vi è niente di più bello di vedere un balcone colorato, pieno di piante e fiori decisamente allegri che sono in grado di portare un tocco di serenità. Inoltre, essere circondati dalle piante aiuta a sentirsi molto più rilassati e a provare sensazioni positive.

Proprio per questa ragione, l’ideale sarebbe riuscire a decorare al meglio il proprio balcone, in modo tale da poter rendere la vista sulle finestre di casa propria il più allegra e spensierata possibile. Per farlo si possono acquistare alcune piante che sono in grado di apportare tutta questa positività nella propria abitazione.

Le piante da comprare per il proprio balcone: ecco le più colorate

Vi sono in particolare quattro piante che possono essere acquistate per rendere il proprio balcone molto più bello e colorato, ecco quali:

Come rendere colorato il tuo balcone in primavera
Queste quattro piante sono ideale per rendere il tuo balcone colorato e allegro – living.it
  • La begonia: si tratta di una pianta che fa dei fiori rosa, rossi, gialli, lilla o arancioni che hanno una tonalità molto accesa. In genere la begonia ha bisogno di un terriccio umido e bisogna utilizzare un concime adatto alle piante fiorite per sostenerne la crescita e l’ideale sarebbe somministrarglielo in forma liquida ogni 15 giorni. Inoltre è importante eliminare tutti i fiori appassiti.
  • I geranei: queste piante possono produrre fiori rossi oppure rosa e molto spesso è facile vedere dei balconi che ne siano completamente ricoperti. Durante la primavera e l’estate devono essere bagnate spesso e bisogna evitare di annaffiarle la sera. Questo è dovuto al fatto che durante le ore più fredde, causa proprio la temperatura esterna troppo bassa, si rischia di far gelare l’acqua nel terreno e far soffrire le radici.
  • Le ortensie: anche le ortensie producono dei fiori particolarmente colorati, con una tonalità decisamente vivace. Devono essere annaffiate molto spesso visto che il terreno deve rimanere umido. Durante il periodo della gemmazione bisogna annaffiarle più spesso, mentre bisognerà ridurre quando saranno ferite.
  • Le primule: infine le primule producono dei fiori che mettono allegria, sono tendenzialmente blu, rossi, rosa oppure gialli. In genere devono essere bagnate con regolarità ma senza eccedere, così che il terreno sia umido ma non completamente zuppo. Durante la fioritura bisogna utilizzare un fertilizzante liquido da somministrare alle piante ogni 10 giorni.
Impostazioni privacy