Mai più insetti pericolosi in camera a tua insaputa, torna a dormire notti tranquille

Non c’è posto più intimo del proprio letto. Ma ti è mai capitato di provare sensazioni fastidiose di prurito quanto ti corichi?

Quando dopo una lunga giornata stressante di lavoro o altri impegni ci stendiamo a letto, vorremmo farlo in tutta sicurezza. Esiste, però, un nemico quasi invisibile: le cimici da letto. Queste piccole fastidiose creature possono trasformare il dolce sonno in un incubo di prurito e frustrazione. Parliamo di esseri notturni che si nutrono di sangue umano e possono essere trovati non solo sui letti ma anche negli armadi, dietro i quadri e nei mobili.

Cimici a letto
Il nostro materasso può essere il luogo preferito delle cimici (living.it)

Scientificamente si chiamano Cimex lectularius. Ma perché le troviamo nei nostri letti? La risposta è abbastanza semplice, nutrendosi del sangue umano, il letto diventa una grande tavola dove poter banchettare. Vengono attratte dal nostro calore e dal nostro respiro e si nascondono facilmente tra le pieghe delle lenzuola e dei materassi.

Liberati per sempre dalle cimici da letto con questi trucchi

La prima cosa da fare, se abbiamo il sospetto di essere invasi dalle cimici da letto, è quella di agire prontamente e individuare la loro presenza. Essendo delle creature notturne, sono attive nelle ore buie e si nascondono durante il giorno. Quindi, una cosa che possiamo fare è accendere la torcia del nostro telefono ed illuminare le fessure dei mobili, dietro i quadri e lungo tutto il bordo del materasso. Controlliamo anche eventuali presenze di cimici nei dintorni delle prese elettriche.

Un altro passaggio da compiere è quello di controllare gli escrementi. Le cimici, infatti, lasciano dietro di sé dei piccoli residui di macchie scure o puntini sulle lenzuola. Se trovi questa tipologie di macchie, potrebbe essere presente un’infestazione. Le cimici si nascondono bene tra le cuciture del materasso quindi giralo ispezionando ogni angolo. Controlla soprattutto le aree vicino alle etichette.

Come eliminare le cimici da letto
Controlla bene nelle pieghe e nelle cuciture del materasso (living.it)

Un altro segno che potresti essere il banchetto preferito delle cimici è la presenza di morsi. Si tratta di piccole punture rosse che si trovano soprattutto delle aree scoperte del corpo come le gambe o il collo. Una volta che ti sei assicurato che effettivamente è in atto un’infestazione, agisci prontamente. Prima di tutto, lava la biancheria da letto ad alte temperature: lenzuola, coperte, cuscini e tutti altri in momenti che sono stati a contatto con il letto.

Un metodo naturale che puoi utilizzare per ovviare il problema è quello del bicarbonato di sodio. Cospargi abbondantemente il bicarbonato sul tuo materasso. Essendo un potente disinfettante, ti aiuterà ad eliminare gli sgradevoli ospiti assorbendo l’umidità e disidratando le cimici letto. Lascia agire per diverse ore, preferibilmente durante la notte, poi aspira il tutto con la tua aspirapolvere.

Prendi la buona abitudine di girare il materasso almeno ogni tre o sei mesi, in questo modo terrai sotto controllo la situazione. In via preventiva, puoi utilizzare il metodo di bicarbonato anche dopo che hai ti sei liberato dalle cimici. Ovviamente, se l’infestazione è grave, andrà poi consultato un professionista che utilizzerà dei trattamenti appositi.

Impostazioni privacy