Replica questo stile di cottura giapponese e sorprendi i tuoi amici, sono sufficienti acqua e pazienza

Esistono tante tecniche al mondo per cucinare le uova e una di queste riguarda una vecchia tecnica giapponese..

Le uova rappresentano un’essenza culinaria universale, versatili e tra gli alimenti dalle caratteristiche più affascinanti della gastronomia, che possono essere trasformate in una vasta gamma di piatti straordinari come pietanza principale, di accompagnamento o come ingrediente. Le uova si adattano a ogni occasione e a ogni palato, la loro capacità di legarsi con altri ingredienti, di assumere diverse consistenze e di essere preparate in svariati modi le rende uno degli ingredienti più amati e utilizzati in cucina, sia per piatti salati che dolci.

uova cbt
La tecnica giapponese per cuocere le uova in modo alternativo (fonte: Canva) – living.it

Possono essere il protagonista di piatti principali, contorni, antipasti, dessert e salse, utilizzate in ogni angolo del mondo. Inoltre le uova sono un’ottima fonte di proteine di alta qualità, vitamine e minerali, rendendole non solo deliziose, ma anche nutrienti, oltre che un elemento chiave presente in molte diete e regimi alimentari. 

La tecnica giapponese per cuocere le uova

Le uova offrono una vasta gamma di possibilità culinarie, dalle più semplici alle più complesse, offrendo risultati distinti in termini di consistenza e sapore. Inoltre si prestano molto bene soprattutto per essere combinate con una vasta gamma di ingredienti, come verdure, formaggi, carne, pesce e erbe aromatiche, consentendo di creare piatti adatti a ogni preferenza e occasione. Esistono tantissimi modi diversi per cucinare le uova e ognuno può rendere l’esperienza gastronomica più stimolante, aiutando a creare piatti non solo buoni al palato ma anche esteticamente gradevoli e ben combinati con gli altri ingredienti presenti nel piatto.

uova cbt
Come cuocere le uova con la tecnica Onsen Egg giapponese – living.it @instagram/nickybrian_official

In particolare un’antica tecnica culinaria orientale, utilizzata specialmente in Giappone, può rendere ancora più particolare e semplice il modo di cucinare le uova. Si tratta della tecnica dell’Onsen Egg, che si basa tradizionalmente sull’uso di acque termali naturali utilizzate per cuocere le uova a temperature molto basse, intorno ai 65-70°C, per un periodo prolungato, che può andare dai 45 minuti a un’ora. Per riprodurre questa tecnica basta scaldare dell’acqua, per poi spegnere i fornelli e aggiungere dell’acqua temperatura ambiente e lasciate cuocere le uova all’interno lentamente.

  • 500ml acqua bollente (100°C)
  • 100ml acqua fredda del rubinetto (16-18°C)

Per far si che non si disperda troppo calore la pentola dovrà essere chiusa con un coperchio o della pellicola trasparente per circa 15 minuti. Più verranno cotte le uova e più sarà denso il tuorlo. Successivamente si andrà a bloccare la cottura immergendo le uova in una bacinella con acqua e ghiaccio. Si andrà poi ad aprire l’uovo, ottenendo un uovo cbt, cotto all’esterno e uomido all’interno.

Impostazioni privacy