Agevolazioni prima casa, così le applichi due volte e ottieni l’immobile quasi gratis

Con questo trucco, puoi applicare due volte le agevolazioni sulla prima casa e ottenere l’immobile quasi gratis: ecco i dettagli.

Avete deciso di acquistare la vostra prima casa ma siete spaventati dai costi? Si tratta di un problema piuttosto comune, in particolare durante questo periodo storico contrassegnato da difficoltà importanti sul fronte economico. Fortunatamente però, il Governo ha da tempo messo a disposizione alcuni incentivi importanti per facilitare l’acquisto della prima casa.

Con questo trucco, potete godere delle agevolazioni sulla prima casa due volte
Come godere delle agevolazioni sulla prima casa due volte – Living.it

Ci sono in particolare diverse agevolazioni fiscali, incentivi e condizioni di finanziamento vantaggiose. Con l’accesso che è consentito solo al soddisfacimento di alcuni requisiti. Ma sapevate che ci sono alcune circostanze per le quali è possibile godere due volte delle agevolazioni sulla prima casa? In questo modo, potete ottenere l’immobile quasi gratis! Ecco tutti i dettagli del caso, resterete senza parole.

Agevolazioni prima casa: ecco come applicarle due volte

Grazie alle agevolazioni fiscali per l’acquisto della prima casa, si ha la possibilità di godere di sconti molto importanti su alcune delle imposte che tutti i cittadini devono sostenere. Con alcuni requisiti minimi che vanno rispettati. Ossia avere la residenza nel comune dell’immobile con 18 mesi dall’atto di acquisto, non avere diritti di proprietà su altre case, avere un immobile non classificato come A1, A/8 o A/9 e infine tenere conto che la casa acquistata non può essere venduta prima di 5 anni dalla stipula dell’atto.

Così potete applicare due volte le agevolazioni sulla prima casa
Risparmio garantito con questa tecnica sicura e completamente legale – Living.it

Come anticipato, però, ci sono casi specifici in cui la legge ammette l’accesso agli incentivi per due volte. Ossia quando si presenta l’inadeguatezza dell’abitazione per cause straordinarie come i terremoti, oppure per esigenze di ampliamento della casa dovute alla nascita di figli. L’ultimo caso riguarda poi la vendita della prima casa per un’altra “prima casa”. Con la cessione che deve però avvenire entro 12 mesi dalla stipula di acquisto del nuovo immobile.

Si tratta di un vantaggio enorme e che in realtà è piuttosto diffuso. Soprattutto dai cittadini che sono stuzzicati dall’idea di poter sfruttare l’agevolazione prima casa anche se se ne possiede già una principale. Ricordiamo che, tra i principali bonus previsti, ci sono detrazioni fiscali di ogni genere. Tra cui il bonus casa under 36, che dà la possibilità alle giovani coppie di godere di una garanzia statale dell’80% sull’acquisto della prima casa. Rispettando tutti i requisiti minimi, avrete modo di godere di un vantaggio unico nel suo genere.

Impostazioni privacy