Arriva la pensione supplementare, integrazione immediata dal prossimo mese: devi farne richiesta

Ecco la procedura per poter ottenere la pensione supplementare, trattamento dell’INPS per le persone che non hanno versato contributi sufficienti.

La ricerca di un ausilio previdenziale aggiuntivo è un’attività che richiede attenzione e impegno da parte dei lavoratori che desiderano assicurarsi un futuro stabile. Per coloro che si trovano nella situazione di non aver accumulato sufficienti contributi per garantirsi una pensione, l’INPS offre la possibilità di richiedere una pensione supplementare. In quest’articolo vi spiegheremo come effettuare la richiesta all’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale.

Pensione supplementare, richiesta
Pensione supplementare: come fare richiesta – (living.it)

Dunque, la pensione supplementare è un trattamento che viene erogato dall’Inps su esplicita richiesta da parte del lavoratore che non ha contributi sufficienti a perfezionare il diritto alla pensione. Uno dei tanti istituti del welfare italiano, che corre in soccorso delle persone maggiormente in difficoltà sotto il profilo economico.

La procedura per richiedere la pensione supplementare all’INPS offre una via accessibile e strutturata per coloro che necessitano di un supporto previdenziale aggiuntivo. Con tempi di erogazione definiti e chiari, i beneficiari possono pianificare il proprio futuro con maggiore sicurezza e tranquillità.

Pensione supplementare: come fare richiesta

La richiesta per ottenere la pensione supplementare può essere inoltrata direttamente all’INPS. I potenziali beneficiari possono fare ciò attraverso varie modalità, incluso l’accesso al sito web dell’Istituto o il contatto telefonico tramite il numero verde gratuito per la rete fissa o il numero dedicato per la rete mobile. In alternativa, è possibile affidarsi a Caf, Patronati o altri mediatori autorizzati dall’Istituto per assistenza nella compilazione e nell’inoltro della domanda.

Pensione supplementare, richiesta
È l’INPS a erogare la pensione supplementare: tempi e modalità – (living.it)

Una volta inviata la domanda, l’INPS avvia una serie di fasi per valutare e elaborare la richiesta. Queste fasi includono la Presa in carico della domanda, l’Elaborazione della domanda per la verifica dei requisiti, fino alla notifica di accettazione della richiesta, denominata “pensione accolta”. La fase finale di questo processo è la Liquidazione della pensione, che segna il pagamento effettivo della prestazione.

I tempi di erogazione della pensione supplementare variano in base alla tipologia di prestazione richiesta:

– La pensione di vecchiaia ha decorrenza dal primo giorno del mese successivo a quello di presentazione della domanda.
– La pensione di invalidità ha decorrenza dal primo giorno del mese successivo a quello di presentazione della domanda o del riconoscimento del requisito sanitario, se successivo alla domanda.
– La pensione ai superstiti ha decorrenza dal primo giorno del mese successivo al decesso del titolare.

Impostazioni privacy