Attenzione alla Certificazione dell’Assegno Unico: come scaricarla e a cosa serve

Certificazione dell’Assegno Unico, a che cosa serve e che cosa si deve fare per poterla scaricare. E’ il caso di prestare attenzione.

A che cosa serve per davvero la Certificazione unica per l’assegno dei figli? Chi sono i contribuenti che possono pensare di riceverla e come fare ad ottenerla? Sono tutti quesiti leciti a cui è il caso di sapere rispondere e che possono essere approfonditi sul portale dell’Inps.

Certificazione Unica regole
Cos’è la Certificazione Unica e come la si può ottenere -living.it

Partiamo dal presupposto che la Certificazione Unica dell’Assegno Unico è disponibile sul sito dell’Inps nella propria aerea personale, al momento si possono trovare i redditi percepiti nel 2023. E non parliamo solo di quelli che arrivano dal lavoro dipendente o dalla pensione, ma anche i redditi che sono esenti dalla tassazione, come gli importi percepiti durante l’anno per l’assegno unico per i figli. 

Detto questo, la CU non è un documento che però serve al fine di compilare la dichiarazione dei redditi, cosi come si legge sul sito dell’Inps: “Risulta irrilevante a tal fine e può anche non essere consegnata al commercialista o all’intermediario che si occupa di inviare la dichiarazione dei redditi”.

Certificazione Unica: chi la può ricevere e dove si trova?

Quindi, una volta capito di che cosa stiamo parlando, il particolare da non dimenticare è che la Certificazione Unica al suo interno riporta anche le eventuali misure assistenziali a prescindere se si possa trattare di importi che sono soggetti a imposta oppure no.

Certificazione Assegno Unico come è possibile scaricare il documento
Certificazione Assegno Unico: dove si trova e chi può ottenerla -living.it

Per capirci meglio la Certificazione suddetta, per il 2024, la ricevono tutti coloro che hanno percepito il trattamento nel corso del 2023, ovviamente questo documento lo si può trovare su sito dell’Inps. Basta andare nella propria area personale MyInps e accedere con le credenziali Spid, cie o Cns, e si può direttamente visualizzare la propria CU 2024, senza altro tipo di passaggio.

Fatto questo, una volta che il documento è stato aperto, non serve altro che salvarlo o stamparlo tramite le icone che compaiono in alto a destra. E cosi sarà possibile avere a portata di mano tutto quello che serve per potere restare aggiornati su questa misura, che come detto sarà possibile ottenere solo per alcune categorie di persone.

E’ molto importante attenersi alle regole, nel caso in cui l’Inps dovesse infatti trovare della anomalie, è possibile che la persona in questione possa andare incontro ad una sanzione e anche alla restituzione di quanto ricevuto. In passato, le irregolarità non sono mai mancate.

Impostazioni privacy