Bonus mutuo 2024: fondamentale il valore ISEE, controlla quale presentare

Molti non sanno che esiste il bonus mutuo 2024 per il quale è fondamentale rispettare un determinato valore ISEE.

Se stai valutando l’acquisto della tua prima abitazione, devi sapere che il nuovo anno porta con sé un bonus mutuo 2024. Si tratta di un’importante agevolazione che permette di ottenere sconti sul versamento delle imposte e non solo.

bonus mutuo 2024
Il bonus mutuo 2024 è indirizzato a favore dei giovani under 36 – Living.it

Grazie al bonus mutuo 2024, alcune categorie di cittadini hanno la possibilità di ottenere una riduzione delle imposte da pagare purché rispettino un determinato valore ISEE. È arrivato il momento di ferie chiarezza e di capire quali sono le condizioni necessarie per poter accedere a questo importante aiuto.

Bonus mutuo 2024: che cos’è e a chi è indirizzato

Il bonus mutuo 2024 è indirizzato a favore dei giovani under 36 che intendono acquistare la loro prima abitazione usufruendo della garanzia statale sul 80% del valore dell’immobile oggetto della compravendita. Per poter usufruire di questo bonus è necessario che il richiedente abbia un indicatore ISEE in cui valore non deve essere superiore a 40.000 euro.

bonus mutuo giovani 2024
Bonus mutuo giovani 2024 – Living.it

Non stiamo parlando del bonus prima casa under 36: le agevolazioni fiscali previste per questa categoria di giovani non sono più usufruibili nel 2024. Ma per fortuna c’è il bonus mutuo: una agevolazione che permette di avere un mutuo con garanzia statale pari al 80% del valore dell’immobile oggetto della compravendita, la cui cifra non deve essere superiore a 250.000 euro.

Requisito essenziale per poter ottenere questo bonus è il rispetto del suddetto indicatore ISEE. Ma tale proposito è opportuno fare un chiarimento: quale ISEE va presentato quello ordinario o quello corrente?

Per accedere al bonus mutuo giovani 2024 è necessario innanzitutto avere meno di 36 anni al momento dell’acquisto dell’immobile e avere un ISEE che non sia superiore ai 40.000 euro. Il beneficio però è esteso anche ad altre categorie di cittadini ovvero:

  • le giovani coppie si sposano o conviventi che hanno costituito un nucleo familiare da almeno due anni
  • i nuclei familiari mono genitoriali che hanno figli minori conviventi
  • i conduttori di alloggi di proprietà degli istituti autonomi per le case popolari.

Il valore ISEE è preso in considerazione per poter accedere al bonus mutui 2024 si calcola sulla base dei redditi percepiti e dei patrimoni posseduti, nel secondo anno solare precedente alla presentazione del documento. Pertanto gli indicatori di ISEE da presentare per ottenere l’agevolazione è quello ordinario, che fotografa la situazione reddituale ed economica relativa a due anni prima. Per ottenere questo documento è necessario chiedere la DSU.

Impostazioni privacy