Comprare casa non è facile: ci sono costi a cui spesso non si pensa ma pesano molto sull’acquisto

Negli ultimi anni comprare casa è diventato sempre più difficile: attenzione a queste spese a cui nessuno pensa mai.

Al giorno d’oggi riuscire ad acquistare casa è diventata una vera e propria impresa epica. A causa dell’inflazione, di carriere sempre più precarie e discontinue e dei tassi sui mutui alle stelle, è davvero difficile avere tutti i requisiti necessari per realizzare quello che è considerato da molti un sogno.

costi comprare casa
Quando compri casa fai attenzione a questi costi (Living.it)

Senza contare, poi, che nel momento in cui si compra un immobile ci sono anche dei costi a cui nessuno pensa mai. Questi però, influiscono notevolmente sulla spesa complessiva.

Sai già di che cosa stiamo parlando? Stai bene attento a non sottovalutare queste voci o rischi di fare male i conti e di ritrovarti in bolletta.

Comprare casa non è facile: quali sono i costi a cui nessuno pensa mai

Come abbiamo anticipato poco fa, riuscire a comprare casa al giorno d’oggi è diventato difficilissimo, per non dire addirittura impossibile. Inoltre, quando ci si accinge in questa impresa è bene considerare che ci sono anche delle spese a cui nessuno pensa mai. Queste possono pesare molto sulla cifra finale da sborsare.

costi di acquisto casa
I costi da non sottovalutare quando si compra casa (Living.it)

Innanzitutto, occorre tenere a mente che concretizzare il passaggio di proprietà dell’immobile implica il dover far fronte ad una serie di tassazioni, che per la prima casa sono spesso ridotte. Talvolta è anche possibile beneficiare di sconti ed agevolazioni connessi ad esempio all’età di chi compra. Nello specifico, si tratta delle imposte di registro, che variano a seconda del valore dell’immobile. A ciò bisogna aggiungere l’imposta catastale e l’imposta ipotecaria di 50 euro ciascuna.

Inoltre, prima di procedere con la compravendita, di solito si fa un contratto preliminare che non è obbligatorio, ma che ha comunque un costo, specialmente se redatto da un notaio. Tuttavia, è sempre consigliato farlo perché è una forma di tutela sia per l’acquirente che per il venditore. Soprattutto nel caso in cui qualcosa vada storto durante l’iter. Un altro aspetto da non sottovalutare è la regolarità urbanistica dell’immobile. Prima di procedere con l’acquisto bisogna infatti verificare che la proprietà sia in regola a livello urbanistico. Questo passaggio è necessario soprattutto se si richiede il mutuo in banca, la quale prima di erogare il prestito incarica una perizia che deve essere pagata sempre dall’acquirente. 

Infine, c’è da sommare l’onorario del notaio per la stipula dell’atto di compravendita e dell’atto di mutuo. Ma anche i costi connessi all’eventuale apertura di un conto corrente presso l’istituto di credito che concede il finanziamento e le spese di agenzia qualora fosse presente.

Insomma, come hai potuto notare quando si compra una casa non bisogna far fronte soltanto al prezzo dell’immobile, ma anche ad una serie di costi che è bene non prendere alla leggera.

Impostazioni privacy