Hai sbagliato il 730? Niente paura, segui questa procedura e risolvi in un attimo

Sos 730 sbagliato: nulla è ancora perduto! Puoi ancora modificarlo seguendo questa procedura, attenzione però alla data di scadenza.

Siamo ormai nel pieno della stagione fiscale 2024. L’Agenzia delle Entrate ha infatti messo a disposizione i modelli precompilati a partire dallo scorso 30 aprile. Inizialmente i contribuenti potevano solo consultare i propri dati. Dal 20 maggio è invece possibile modificare ed inviare il modello 730. Che cosa succede però se, una volta inoltrata la precompilata, ci si accorge di aver sbagliato qualcosa?

730 sbagliato cosa fare
730 sbagliato? La procedura da seguire per correggerlo (Fonte: Ansa – Living.it)

Niente paura, nulla è ancora perduto. Si può ancora recuperare correggendo il 730 seguendo una semplice procedura online.

Attenzione però perché per farlo non c’è moltissimo tempo. Bando quindi alle ciance e vediamo subito che cosa si deve fare e soprattutto entro quando.

Correggi il 730 in un attimo, basta seguire la procedura

Chi ha già inviato il 730 precompilato, ma si è accorto in un secondo momento della presenza di qualche dato errato può ancora correggerlo seguendo una procedura ben precisa. Dal 27 maggio al 20 giugno 2024, infatti, è possibile annullare la dichiarazione già presentata ed inviarne anche successivamente una nuova senza errori.

730 sbagliato come correggere
Come correggere un 730 sbagliato già inviato (Living.it)

Attenzione, però, perché questo procedimento si può svolgere una sola volta per ogni anno di imposta. Chi invece si dovesse accorgere di aver sbagliato qualcosa dopo la scadenza del 20 giugno potrà sempre provvedere a rettificare la dichiarazione dei redditi rivolgendosi però ad un Caf o ad un professionista abilitato entro il 25 ottobre, pagando quanto dovuto. In alternativa, si può inviare in modalità telematica il modello Redditi correttivo fino al 15 ottobre. Oltre questa data si potrà utilizzare il modello Redditi integrativo.

Ma torniamo ora alla procedura standard da eseguire entro il 20 giugno. Per prima cosa, occorre entrare nella propria area riservata del sito dell’Agenzia delle Entrate. Dopodiché, controlla che la ricevuta di invio riporti la dicitura Elaborato. A questo punto, seleziona l’opzione Richiedi annullamento 730. Così facendo, verranno cancellati tutti i dati precedentemente inseriti e verrà inoltre rimosso automaticamente l’eventuale modello F24 da pagare.

Una volta annullata al dichiarazione, bisognerà procedere ad inviarne una nuova. Attendi, quindi, dalle 24 alle 48 ore affinché il sistema ti permetta di andare a caricare e modificare una nuova versione del tuo 730. Per eseguire questo passaggio c’è tempo fino al 30 settembre, la normale scadenza della stagione fiscale. Ricordiamo che anche chi si accorge di eventuali errori presenti all’interno della dichiarazione dei redditi già inviata può comunque servirsi del modello Redditi correttivo.

Impostazioni privacy