Modello 730, quest’anno c’è una novità imperdibile: la detrazione che fa esultare migliaia di persone

C’è una novità imperdibile a partire da quest’anno per il Modello 730. Ecco come godere di questa detrazione, è tutto già disponibile.

Anche in questo 2024, ci saranno importanti novità in arrivo sul fronte sussidi e detrazioni fiscali. La nuova Legge di Bilancio presenta diverse modifiche rispetto allo scorso anno, con bonus di cui presto si potrà godere. Sia in maniera diretta che tramite il Modello 730.

Ecco come fare per godere della nuova detrazione col Modello 730
Modello 730, come godere di questa importante detrazione – Living.it

C’è in particolare una nuova detrazione di cui si sta parlando e che promette di far felici milioni di cittadini residenti in Italia. Con le richieste che sono state finalmente accolte, si potranno risparmiare tantissimi soldi. Andando a ridurre le tasse da pagare e potendo detrarre spese importanti. Ovviamente il tutto varierà in base al reddito del richiedente e ad altri fattori spiegati alla lettera dal Fisco. Ecco cosa c’è da sapere e in che modo si potrà beneficiare di questa importante detrazione fiscale.

Modello 730, arriva la nuova detrazione: cos’è e come usufruirne

A partire dal Modello 730 del 2024, sarà possibile godere di detrazioni fiscali riguardanti l’affitto della casa. Che andrà a focalizzarsi sulle imposte sostenute nel 2023 e solo per gli immobili adibiti ad abitazione principale. Tenendo conto del reddito dell’inquilino, in base al quale verrà calcolato l’importo della detrazione sull’imposta lorda IRPEF.

Modello 730, così potete richiedere la detrazione sulle spese dell'affitto
Prevista la detrazione parziale per i costi dell’affitto – Living.it

Le spese per le locazioni andranno quindi inserite nel Modello 730 2024 o nella dichiarazione dei redditi precompilata 730 2024. Ma anche nel modello Redditi persone fisiche, così da poter godere di un risparmio importante sulle imposte da versare e recuperando parte dei costi sostenuti nell’anno precedente. 

L’affitto è detraibile quando si ha un contratto di locazione a canone libero, a canone convenzionale, stipulato da giovani tra i 20 e i 30 anni, dai lavoratori dipendenti trasferiti per motivi di lavoro e da studenti fuori sede. Per ciò che riguarda le somme di denaro da poter detrarre, come anticipato dipende dal reddito dell’inquilino.

Si parla comunque di una misura variabile che va dai 150 ai 2.633 euro in base al tipo di contratto di locazione in essere e al reddito. Ecco dunque che, già nel modello 730 che andrete a compilare per l’anno fiscale scorso, dovete inserire tra le spese anche quelle sostenute per l’affitto del vostro immobile principale. Così da poter detrarre parte dell’aliquota lorda IRPEF e recuperare una buona somma di denaro. Per un risparmio a lungo richiesto da milioni di cittadini residenti in Italia.

Impostazioni privacy