Mutui ottime notizie in arrivo, da questa data diminuiscono gli interessi

Tassi di interesse sui mutui, finalmente è in arrivo una bella notizia: ecco quando scenderanno e che cosa ci si aspetta in futuro.

Nell’ultimo periodo i tassi di interessi sui mutui son andati incontro ad una drastica impennata mettendo a dura prova tantissime famiglie. Adesso, però, è finalmente in arrivo una buona notizia. Di recente le banche hanno iniziato ad avviare una progressiva riduzione sia dei tassi fissi che di quelli variabili.

interessi mutui in caso
Mutui, tassi di interesse in calo (Living.it)

Una boccata d’aria fresca per tutti coloro che ultimamente si sono visti aumentare le rate del mutuo fino a raggiungere cifre talvolta da capogiro.

Vediamo quindi nel dettaglio di quanto si sono abbassati e soprattutto che cosa ci dobbiamo aspettare per il futuro, in modo tale da non lasciarci sorprendere da ulteriori brutte sorprese.

Mutui ottime notizie in arrivo, tassi di interesse in calo: ecco da quando

Come abbiamo anticipato poco fa, i tassi di interesse sui mutui dopo il recente incremento stanno ora per andare incontro ad un netto calo. Un’ottima notizia che permetterà a tantissimi italiani di tirare finalmente un respiro di sollievo.

si abbassano gli interessi sui mutui
Buone notizie per gli italiani: si abbassano gli interessi sui mutui (Living.it)

Stando a quanto si evince da un’analisi condotta dalla Federazione Autonoma Bancari Italiani (Fabi), lo scorso marzo il tasso fisso è sceso al 3,69%. Meno accentuata è stata invece la riduzione dei tassi variabili che si attestano su una media stabile sopra il 4%.

L’andamento dell’ultimo periodo ha di fatto determinato un’aumento considerevole delle spese di tantissime famiglie. Se per i vecchi mutui a tasso fisso, cioè quelli stipulati fra il 2021 e il 2022, non ci sono stati cambiamenti, coloro che avevano un tasso variabile si sono visti aumentare le rate fino al 78% in più. Chi, quindi, pagava una rata di circa 500 euro al mese, oggi paga 890 euro, ovvero 390 euro in più. Per quanto riguarda i tassi fissi, i nuovi mutui sono passati dall’1,8% circa a oltre il 6%.

Per questo motivo, quella a cui stiamo per assistere sarebbe un’importante inversione di rotta, ormai attesa da diverso tempo. Per fare un esempio concreto, con il recente calo degli interessi nel caso di un prestito immobiliare di 25 anni da 200.000 euro si avrebbe un risparmio di 54.000 euro (-14,9%) .

Ma che cosa c’è da aspettarsi per il prossimo futuro? Dopo 10 rialzi consecutivi, tra la fine del 2023 e l’inizio del 2024 la Bce ha deciso di lasciare i tassi fermi. Una decisione che fa sperare che nella riunione del 6 giugno possa essere avviata la tanto auspicata riduzione dei tassi di interesse.

Impostazioni privacy