Ristrutturazione casa, quello che potete fare senza richieste di autorizzazione

Se hai la necessità di effettuare dei lavori di ristrutturazione alla tua casa ma sono i tempi d’attesa a spaventarti, non preoccuparti, ci sono dei lavori che si possono eseguire in edilizia libera.

La chiave per poter ristrutturare casa in modo semplice e senza richiedere permessi o autorizzazioni risiede proprio nell’edilizia libera. Ci sono però solo una serie di lavori che si possono eseguire, sempre ovviamente rispettando le norme in materia di sicurezza, igiene e risparmio energetico. Vediamo quali sono.

come ristrutturare casa senza permessi
E’ possibile eseguire una serie di lavori per ristrutturare casa senza permessi- Living.it

Secondo la legge in Italia è possibile eseguire due tipologie di interventi per ristrutturare casa e rientrano nelle categorie di edilizia libera o edilizia vincolata. In quest’ultima rientrano tutti quegli interventi che necessitano di permessi o la Scia, segnalazione certificata di inizia attività. Ma se non vogliamo avere pensieri è meglio affidarsi all’edilizia libera.

Edilizia libera: cos’è

I lavori di edilizia libera sono tutte quelle opere che per loro natura e portata limitata, non sono considerate di impatto significativo sul territorio o sulla sicurezza. In poche parole l’edilizia libera ti permette di eseguire alcuni lavori di manutenzione, ristrutturazione o di decorazione senza dover affrontare lunghe procedure burocratiche.

Living.it

Quali lavori si possono effettuare con l’edilizia libera?

Ecco quindi di seguito tutti i lavori e le opere che possiamo eseguire per ristrutturare casa in edilizia libera.

Manutenzione ordinaria, ovvero tutte quelle opere di rinnovamento, riparazione o sostituzione volti a mantenere l’efficienza degli impianti, senza modificarne l’aspetto esteriore:

– Tinteggiatura della facciata

– Sostituzione della pavimentazione interna e/o esterna

– Sistemare le zone verdi con impianti di irrigazione o illuminazione

– Rinsaldare i parapetti o le ringhiere

– Rimuovere le barriere architettoniche

Impianti, che riguardano tutta la parte energetica della casa, da quella elettrica a quella idrica, e coinvolgendo anche le fonti rinnovabili come l’energia solare:

– Sostituire la caldaia con una pompa di calore

– Istallare una colonnina di ricarica per auto elettrica

– Rifacimento dell’impianto elettrico

– Riparazioni ad impianti domestici

– Migliorare la climatizzazioni

– Istallare pannelli solari

Opere interne non strutturali, ovvero interventi di entità minore che non vanno a modificare l’aspetto esteriore:

– Creare una vetrata amovibile

– Sostituire gli infissi

– Ristrutturare completamente il bagno

– Realizzare aperture interne

– Realizzazione di pannelli divisori non portanti

– Istallazione di controsoffitti

Manutenzione straordinaria, con la quale possiamo andare ad aggiungere nuovi elementi, o ad andare a cambiare strutturalmente il nostro edificio, senza però aumentarne la volumetria:

– Rifare le grondaie

– Istallare delle inferiate o sistemi di antintrusione

– Manutenzione del manto di copertura del tetto

Quali sono i vantaggi dell’edilizia libera

Eseguire i lavori che vi abbiamo elencato per apportare modifiche o ristrutturazioni alla vostra casa sarà molto più veloce in quanto potremmo iniziare subito. Si evitano inoltre le spese relative alla richiesta di permessi, bolli o progettazioni. Infine non dovremmo presentare nessuna richiesta.

Il consiglio però è quello di affidarsi sempre a tecnici abilitati che possano seguire tutte le fasi del lavoro. Inoltre è buona prassi richiedere più preventivi a diverse ditte per aggiudicarsi i lavori al prezzo migliore.

 

Impostazioni privacy