Sicurezza Alimentare in casa: cosa dicono le leggi europee

Quali regole vigono per la sicurezza alimentare, le Autorità impongono rigide normative per la vendita di alimenti sicuri in Europa.

Esame in laboratorio di una mela
Esame in laboratorio di una mela (Living.it)

Per stare in salute è fondamentale seguire un sano stile di vita. Nel sano stile di vita ovviamente rientra un regime alimentare equilibrato, contenente alimenti genuini e sicuri. Mangiare cibi salutari è essenziale, e da questo punto di vista, la Comunità Europea è molto vigile nel far rispettare le regole per la vendita dei prodotti destinati al nostro consumo.

In Europa ci sono i migliori standard igienici del mondo, e ogni prodotto alimentare è attentamente analizzato in laboratorio per ricevere l’okay alla vendita e al commercio. Ogni tanto, tuttavia, si possono trovare prodotti importati che sono sfuggiti ai controlli sanitari, e che possono rappresentare un rischio per la nostra salute.

Le regole della UE per mangiare bene e in modo sano, senza rischi per la salute

Analisi del cibo in laboratorio
Analisi del cibo in laboratorio (Living.it)

Le regole sull’igiene alimentare imposte dall’Europa sono ferree e i cittadini possono, in generale, andare sul sicuro. La nuova campagna dell’EFSA mette a disposizione dei cittadini un valido strumento per approfondire le conoscenze in fatto di sicurezza alimentare. Chiamata Safe2EatEU, la nuova campagna europea informa i consumatori sulla gestione della spesa.

Diciassette paesi in Europa hanno unito le forze per informare i consumatori e per guidarli verso una spesa consapevole. L’OMS avverte sui rischi che si corrono nel magiare cibi insicuri e contaminati da batteri e virus, ma anche da sostanze nocive. Da questi possono dipendere fino a duecento malattie, alcune anche gravi, come il cancro.

Il promemoria fornito da EFSA per la sicurezza alimentare

L’EFSA dispone un promemoria, suddiviso in piccoli capitoli, da tenere sempre a mente quando si fa la spesa. Tra le regole importanti da rispettare è quella di lavarsi sempre le mani prima di maneggiare il cibo, e di pulire per bene tutte le superfici dove si appoggia il cibo, prima e dopo. Altra regola è quella di separare i cibi cotti da quelli crudi, in particolare la carne e il pesce.

Occorre utilizzare utensili separati e sicuri, e conservare gli alimenti in contenitori appositi, isolati ed ermetici. E ancora, bisogna cuocere accuratamente il cibo, in particolare carne, uova e frutti di mare, e portare a ebollizione minestre e stufati, almeno a 70 gradi. Non bisogna mai lasciare gli alimenti cotti a temperatura ambiente per più di due ore.

Bisogna anche scongelare in modo corretto gli alimenti, utilizzare acqua pulita, scegliere alimenti sani e freschi, lavare per bene frutta e verdura, eliminando eventuali tracce di pasticidi, e non consumare gli alimenti oltre la data di scadenza. Insomma, sono regole semplici da rispettare, per evitare eventuali problemi salutari. Ma va in frigo o no? Ecco una guida per non rovinare i nostri alimenti.

Impostazioni privacy